La barca a vela più che un mezzo di trasporto è un modo di essere e di vivere il mare. Ma cosa c’è di più piacevole di una cena nel pozzetto appena lontani da terra, galleggiando nel silenzio? Certo è piacevole anche vedere luoghi e gente, quando se ne ha voglia. Il bello è che si può scegliere.

L’essenza dell’andar per mare è una barca a vela con pochi, selezionati compagni di viaggio. Se non uno solo.Ci si può spostare dove si vuole. Dove si va?
E qui viene il bello. Si va dove si vuole, magari cambiando programma di giorno in giorno, tenendo conto del tempo, degli umori, certo un po’ anche del vento dominante. Magari addirittura senza programmi.Nella libertà più totale. O quasi. Perché è il mare a dettare le condizioni e con i suoi umori mettersi di traverso ai programmi i quali possono subire delle variazioni.

La sera, verso il tramonto, si decide cosa fare.Cioè dove fermarsi per la notte. In porto o in rada? Che sono scelte opposte. Vuol dire, nel primo caso, ormeggiarsi in banchina e vivere la vita di terra di un luogo solitamente turistico. Con i ristoranti, la gente, il trambusto. O, al contrario, starsene fuori dal trambusto: e poi c’è sempre il tender, cioè il gommoncino di bordo, per andare a riva. Da una parte, si dorme su una barca trasformata in una casetta assicurata al molo; dall’altra, la magia di una notte solitaria, forse più avventurosa e romantica.

Se ci si appassiona è fatta. Si torna a casa, ci si iscrive a un corso di vela, si prende la patente nautica, si fa l’esame e da capitani,appena si è pronti, si viaggia e si viaggia in libertà.
Una cosa è certa che se ci si appassiona alla vela non puoi più farne a meno, è come una “droga”, non potrai più farne a meno, non ti lascerà mai più …….. “LA SODDISFAZIONE DI VIVERE UNA PASSIONE” LA VELA

Puoi scegliere di fare i nostri corsi di vela e prendere la patente nautica

Guarda i video della nostra WEBTV 

Web TV